News

Irrigazione giardino: quando programmarla e come evitare gli sprechi

Irrigazione giardino: quando programmarla e come evitare gli sprechi

Posted on | Pubblicato in Nel giardino

Per mantenersi verdi e in salute, il prato e le piante hanno bisogno di ricevere regolarmente il giusto apporto d’acqua. Per questo motivo, un efficiente impianto di irrigazione è probabilmente l’elemento più importante da includere in un giardino: la sua realizzazione renderà la vegetazione sana e rigogliosa e, se ben impostato, permetterà anche di evitare gli sprechi di acqua.

Cosa fare nei mesi più caldi?

Le modalità di irrigazione variano a seconda del clima, motivo per cui richiedono semplici ma particolari attenzioni. Infatti, il mutare delle stagioni incide notevolmente sulla vegetazione e ogni periodo dell’anno richiede la corretta quantità d’acqua da utilizzare per la giusta idratazione delle piante.

In generale, il giardino ha bisogno di molta più acqua in primavera e in estate che nelle stagioni più fredde. Ciò significa che la frequenza dell’irrigazione andrà man mano intensificata con l’aumentare delle temperature. Infatti, specialmente nelle giornate più calde, una maggiore quantità di acqua servirà a bilanciare la massiccia traspirazione delle piante tipica dei mesi più torridi. Quindi, sarà meglio evitare di irrigare durante le ore più calde, poiché buona parte dell’acqua impiegata verrebbe per lo più sprecata. Inoltre, la differenza di temperatura dell’acqua e del terreno in quelle ore può creare il rischio di shock termico, che può essere particolarmente nocivo per le piante. Per evitare questi sbalzi e non rovinare il verde, nei mesi estivi è buona norma annaffiare prato e piante di primo mattino o al calar del sole.

A ogni giardino il suo impianto

Una progettazione oculata dell’impianto dovrà tener conto della superficie complessiva da irrigare e delle peculiarità del giardino – specie di piante comprese. In questo modo sarà possibile scegliere il modello e i materiali più adatti e valutare il corretto posizionamento degli irrigatori. In commercio infatti esistono diverse tipologie di impianti: fuoriterra, a goccia e interrati sono tra le più diffuse. Sebbene abbiano caratteristiche tecniche differenti, ogni soluzione ti permetterà di irrigare facilmente e in modo uniforme il tuo giardino, garantendoti un prato sempre vivo e curato.

Abbiamo qui raccolto alcune immagini di un nostro recente lavoro, un giardino privato a Treviso di cui abbiamo curato la progettazione e messa in opera anche dell’impianto di irrigazione.

Condividi con:

Potrebbe interessarti anche:

  • Cerchi degli specialisti per la cura del verde residenziale e industriale?

    Compila il seguente form, ti risponderemo al più presto.

    • Questo campo serve per la convalida e dovrebbe essere lasciato inalterato.