News

Semina del prato in autunno: i tre passi chiave

Semina del prato in autunno: i tre passi chiave

Posted on | Pubblicato in Nel giardino, Notizie, Servizi

Nel precedente articolo «Giardino in Autunno: come proteggere piante e prato», abbiamo parlato dei lavori necessari per curare il giardino in questo specifico periodo dell’anno.

Torniamo ora a parlarne per segnalare anche un’altra operazione da compiere in questi giorni: la semina del prato. L’autunno infatti è il momento favorevole alla semina del tappeto erboso, in quanto l’ambiente fresco ed umido è l’ideale per ottenere quest’estate un prato ricco e sano.

Tuttavia eseguire la semina non è un’operazione di poco conto, per ottenere buoni risultati è necessario conoscere tutti i passaggi e le operazioni da eseguire nel dettaglio.
Semina Prato Autunnale

1. ARIEGGIATURA

Prima di tutto bisogna pulire il prato, arieggiandolo superficialmente.

2. SEMINA

Dopo essersi assicurati di aver pulito per ben il terreno, si può procedere con la semina: questo passaggio è il momento più delicato di tutta l’operazione, in quanto non tutti sanno selezionare i semi correttamente.
Per scegliere quelli giusti tieni presente due fattori molto importanti: l’utilizzo che verrà fatto del prato e la zona climatica in cui ti trovi. La famiglia di semi più utilizzata è quella delle graminacee, ma è molto importante creare un miscuglio variegato, così da ottenere tutti i vantaggi possibile dalla differenti tipologie di semi.

3. IRRIGAZIONE

Dopo la semina, arriva il momento dell’irrigazione: il prato andrà infatti bagnato regolarmente fino a 20 giorni dalla semina.

Per il benessere futuro del tuo prato affidati ad un professionista: non esitare a contattarci per rispondere ai tuoi dubbi e valutare insieme che tipi di semi scegliere.

Condividi con:

Potrebbe interessarti anche:

  • Cerchi degli specialisti per la cura del verde residenziale e industriale?

    Compila il seguente form, ti risponderemo al più presto.

    • Questo campo serve per la convalida e dovrebbe essere lasciato inalterato.